Come ottenere un equilibrio vita-lavoro

Con 10,4 milioni di giorni lavorativi persi ogni anno a causa di stress sul lavoro, mantenere un equilibrio tra lavoro e vita privata è molto importante. La cura di sé è essenziale per il nostro benessere e potrebbe essere l'unica cosa che separa te dal burnout.

Trascorriamo gran parte della nostra vita al lavoro e la pressione per avere successo è costante. Quindi, è importante avere il tempo di rilassarci e godere di altri aspetti della nostra vita. Abbiamo capito, che quando un manager ti respira sul collo e le scadenze incombono, fare una pausa può essere l'ultima cosa che hai in mente, ma fidati di noi. Senza un buon equilibrio tra vita lavorativa e vita privata, lo stress , l'esaurimento e altri problemi possono comparire.

Raggiungere e mantenere un buon equilibrio tra lavoro e vita privata non è facile e richiede tempo. Se sei abituato a lavorare per lunghe ore, a controllare le e-mail a casa e dire sì a tutto, ci vorrà un po 'per rompere l'abitudine, ma perseverare - ne vale la pena.

Come fai a sapere se ti manca l'equilibrio?

Con oltre il 40% delle persone che trascurano altri aspetti della propria vita a causa del lavoro, è essenziale riconoscere i segnali di uno scarso equilibrio tra lavoro e vita privata e sapere quando è necessario un cambiamento. 
I segni comuni di uno scarso equilibrio tra lavoro e vita privata includono:

• stanchezza 
• dolori  
• cambiamenti nelle abitudini alimentari 
• lavoro fuori dalle ore 
• sentirsi irritabili, scattanti o emotivi
• relazioni difficili

I nostri consigli per migliorare l'equilibrio tra lavoro e vita privata (e per mantenerlo così!):

Pianifica la tua giornata

Può sembrare controintuitivo, ma mettere da parte il tempo per esercitare, uscire con gli amici e perseguire le tue passioni può aiutarti a rilassarti dopo una lunga giornata di lavoro. All'inizio di ogni settimana, fai piani per fare le cose che ti piacciono. Non lo penseresti, ma programmare il tempo per fare le cose che nutrono la tua mente e il tuo corpo può effettivamente migliorare la produttività il giorno dopo!

Impara a dire di no

I confini sono importanti per mantenere un buon equilibrio tra vita lavorativa e vita privata. Dire sì a tutto può sembrare buono per cominciare, ma può essere dannoso nel lungo periodo. Se hai un po “troppo nel piatto”, va bene dire di no. E se puoi aiutarlo, prova a lasciare il lavoro al lavoro. Mantieni le cose positive, ma imposta la linea: rendi chiaro che non sei disponibile la sera.

Lavoro intelligente

Questo è un ottimo modo per utilizzare i momenti in cui sei più produttivo. Invece di lasciarsi travolgere da una lunga lista di cose da fare, ogni mattina annota le tue priorità principali solo per quel giorno. Oh, e includi un'appropriata pausa pranzo e il tempo di finire! Annotare ogni giorno solo da tre a cinque priorità principali è molto più gestibile e hai meno probabilità di distrarti.

Rendi la salute una priorità

Questo è semplice: ascolta il tuo corpo! Se sei malato, rimani a casa. Spingere la malattia spesso peggiora le cose. Se ti senti vicino al burnout o hai frequenti mal di testa o problemi di sonno, valuta di parlare con il tuo medico. E assicurati che il tuo datore di lavoro sappia come ti senti. Se stai lottando, dovrebbero supportarti e, insieme, puoi creare un piano più gestibile.

Sai cosa vuoi

Se pensi di beneficiare di orari ridotti o di lavoro a distanza, considera di parlare con il tuo datore di lavoro. Questa non è un'opzione per tutti, ma, se migliorerà il tuo benessere, vale la pena discutere. E considera se il ruolo è davvero quello che vuoi. Sei felice? Se non riesci a superare i problemi che causano lo stress, potrebbe essere il momento di cambiare.

Certo, a volte non possiamo fare a meno di sentirci sommersi dal lavoro: è del tutto normale. Ma sentirsi esausti e tremendi ogni giorno non è un modo per vivere. Come disse una volta Hillary Clinton: "Non confondere l’ avere una carriera con l’avere una vita".

autore: Ellen Hoggard

fonte: https://happiful.com/how-to-achieve-a-work-life/